Skip to main content

Diané Mory è un giovane imprenditore ivoriano specializzato in marketing digitale. Ha 26 anni e vive ad Attécoubé in Costa D’Avorio.

La sua è una storia di successo, che ha visto la sua massima realizzazione proprio in Costa d’Avorio, il suo paese d’origine,  nel quale ha fatto ritorno dopo un’esperienza migratoria  in Egitto, dove si era trasferito nel 2017 dopo aver interrotto gli studi superiori nella speranza di realizzare i suoi obiettivi professionali, e dove aveva trovato lavoro come consulente tecnico in una società di telecomunicazioni.

Nel 2020 decide di tornare in Costa d’Avorio, attratto dal notevole sviluppo del Paese e coltivando ancora grandi desideri per il suo futuro lavorativo. È qui che nel 2021 su Facebook scopre il programma Work Is Progress di Soleterre e decide di presentare la sua idea imprenditoriale,  che viene selezionata e riceve l’accompagnamento dei consulenti dell’HUB ES.Cote d’Ivoire – gestito insieme all’associazione locale Es.Cotedivorire.org e di un fondo per lo sviluppo della sua start up messo a disposizione del Programma, grazie a un finanziamento di Fondazione San Zeno.

Oggi Diané Mory, dopo aver rafforzato le sue competenze, è diventato responsabile di “DM Store”, una struttura da lui creata nel 2022. L’impresa è specializzata in marketing e sviluppo digitale e offre i suoi servizi (progettazione di siti web, gestione di reti di social media, creazione e progettazione di mezzi di comunicazione) alle imprese. La sua start up sta crescendo e Mory la gestisce con serenità, anche perché sa di poter contare, in caso di difficoltà, sul coach dello staff di Work Is Progress, con il quale è in costante contatto.

Grazie al supporto ricevuto da Soleterre per la realizzazione del suo sogno imprenditoriale, migrare in un altro Paese per lui non è più rilevante e, recentemente, ha anche rifiutato un’offerta in tal senso: “Oggi preferisco restare nel mio Paese, la Costa d’Avorio per continuare a sviluppare la mia attività, piuttosto che essere costretto a ripartire verso l’ignoto. Ora possiamo credere che i nostri progetti si realizzeranno perché ci sono programmi come Work Is Progress a sostenerci”.


Seguici su Facebook e Linkedin per restare aggiornato sul nostro lavoro e le nostre iniziative!